È una tecnica consigliata nel momento in cui viene confermata la diagnosi di azoospermia. L’ urologo effettuerá uno studio per determinarne le possibili cause, includendo un’ analisi genetica e un esame ormonale. Se tutti questi parametri risulteranno favorevoli, procederemo alla realizzazione di una biopsia testicolare, allo scopo di recuperare spermatozoi dal tessuto testicolare.

La biopsia testicolare è un procedimento che prevede l’estrazione di una piccola porzione di testicolo, volta ad essere esaminata. Si realizza con una piccola incisione nella pelle dello scroto, attraverso cui si preleva un piccolo campione di tessuto testicolare; gli spermatozoi così ottenuti possono essere utilizzati per un ciclo di FIV.