Alla IMF abbiamo orari prolungati per adattarci alle tue esigenze, chiedici un appuntamento e se hai referti medici, o esami diagnostici eseguiti in anticipo, è conveniente che tu li porti al primo consulto .

Se vivi fuori Madrid o Barcellona, ​​è preferibile che ci invii i tuoi rapporti o risultati analitici via e-mail o fax prima del giorno della consultazione, se è necessario qualsiasi altro test lo indicheremo in anticipo, evitando così viaggi non necessari.

Processi

1

Valutazione e diagnosi

 

Il medico esaminerà la tua storia clinica , la storia riproduttiva e i trattamenti che hai ricevuto o che stai ricevendo al momento della visita.

Ti diranno se ritengono necessario eseguire ulteriori test, oltre a un esame ginecologico. Il medico ti informerà in ogni momento sullo scopo di ciascuno dei test.

2

Orientamento al trattamento

 

In questo momento, se lo specialista dispone di tutte le informazioni necessarie, specificherà il trattamento da eseguire , i farmaci necessari e gli eventuali test complementari al trattamento.

Ti forniremo le informazioni ei moduli di consenso. È possibile che in qualche occasione, il medico debba avere un risultato prima di impostare il trattamento. In questo caso, il trattamento definitivo verrà specificato in una seconda visita.

3

Bilancio e finanziamento

 

Alla fine della consultazione ti verrà fornito un budget dettagliato che includerà sia le tecniche relative al trattamento che sono state proposte, sia le altre opzioni disponibili.

FMI ha anche una linea di finanziamento con il Banco Santander nel caso in cui possa interessarti.

Test di fertilità femminile

La valutazione tipica della fertilità femminile dipende dalle circostanze di ogni donna. All’IMF faremo solo i test necessari per valutare le tue possibilità di gravidanza.

Test di fertilità femminile

    • Analisi ormonale tra i giorni 2 e 5 del ciclo: FSH, LH, 17 beta estradiolo, prolattina, TSH …
    • Analisi ormonale nei giorni 21-24 del ciclo (Progesterone e 17 beta estradiolo).
    • Isterosalpingografia: controlla se i tubi sono brevettati. Questo test sarà necessario solo se il trattamento è l’inseminazione intrauterina.
    • Test complementari.
    • Analisi ormonale: antimuleriano, testosterone totale e libero, SDHEA,
    • Androstendione, 17-progesterone, SHBG …
    • Test postcoitale.
    • Isteroscopia.
    • Ciclo di studio: dove il medico attraverso il monitoraggio ecografico del ciclo determinerà se c’è o meno l’ovulazione.
    • Biopsia endometriale.
    • Laparoscopia.
    • Cultura dell’essudato vaginale, per escludere infezioni.
    • Cariotipo, esame del sangue che ci fornisce informazioni sui cromosomi.

Test di fertilità maschile

Il problema della fertilità è sempre stato incentrato sulle cause femminili, senza tenere troppo in considerazione il fattore maschile. Oggi conosciamo l’importanza di studiare a fondo gli uomini, poiché almeno nella Nel 50% dei casi, il maschio è la causa diretta del problema.

Test di fertilità maschile

    • Seminogramma. Vengono valutati il ​​numero, il movimento o la motilità e la morfologia dello sperma. Per raccogliere il campione di sperma, è necessario risparmiare 3-5 giorni di astinenza e raccogliere il campione in un contenitore di urina sterile che può essere ottenuto presso il centro o in qualsiasi farmacia. Se il campione viene raccolto a casa, è necessario portare lo sperma in clinica entro un’ora. È importante che il campione arrivi a temperatura corporea, per questo è sufficiente trasportarlo a contatto con la pelle. Il campione può anche essere ritirato presso le nostre strutture.
    • Recovery Test (REM) e Sperm Survival (TSE): viene controllato dopo aver processato il campione di sperma in terreni simili a quelli trovati nel tratto genitale femminile, quanti spermatozoi sono in grado di recuperare con una buona motilità, e che sopravvivenza hanno a 24 ore.
    • Livelli ormonali nel sangue: FSH, LH, testosterone totale e libero, prolattina …
    • Cariotipo: è un esame del sangue che ci fornisce informazioni sui cromosomi.
    • Eventuale consultazione con l’andrologo.
    • Biopsia testicolare: se non si trovano spermatozoi nell’eiaculato, o se l’uomo è stato sottoposto a vasectomia, con questa tecnica è possibile nella maggior parte dei casi recuperare sperma dal maschio nel tessuto testicolare, evitando così dover utilizzare un donatore di sperma.
    • Studio della meiosi nello sperma.
    • PESCE nello sperma.
    • Ecografia transvaginale.
    • Frammentazione del DNA.

Vuoi più informazioni ?

Da IMF Riproduzione Assistita saremo lieti di rispondere a qualsiasi tipo di dubbio, perché non provare?

Envíanos un mensaje
X