L’aborto è un’esperienza spiacevole per tutte le coppie; quando poi si verifica varie volte, può essere ancora più traumatico. Fortunatamente, in numerosi casi e con la diagnosi adeguata, le coppie che hanno subito il trauma di aborti ricorrenti possono arrivare ad avere un bimbo sano.

Esistono numerose cause che determinano recidive di aborto:

  • Anomalie cromosomiche
  • Problemi anatomici o strutturali come miomi, polipi o tessuto cicatriziale
  • Malattie autoimmuni
  • Problemi di coagulazione sanguigna
  • Scarsa qualità degli ovociti
  • Anomalie genetiche negli spermatozoi

Quando riceviamo una paziente che ha precedentemente abortito due o più volte, realizziamo uno studio completo di questi fattori. Potrebbe essere necessario il trattamento chirurgico o farmacologico con anticoagulanti, antibiotici o terapia ormonale.
Qualora non si riscontri alcuna causa, è indicata una diagnosi genetica preimpianto.
Altre pazienti possono optare per una donazione di ovociti.

Lo studio e il trattamento degli aborti ripetuti sono una sfida importante per il ginecologo.

All’ IMF, studiamo a fondo queste coppie aiutandole ad affrontare la situazione con il sostegno necessario allo sviluppo di un bimbo sano.